Posts Tagged With 'no gori'

GORI – RISCOSSIONE PARTITE PREGRESSE, PRESA IN GIRO PER I CITTADINI.

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
GORI - RISCOSSIONE PARTITE PREGRESSE, PRESA IN GIRO PER I CITTADINI.

GORI – RISCOSSIONE PARTITE PREGRESSE
La riscossione delle fatture è stata differita sino al 9 maggio 2015.

Sono anni che vi spieghiamo che la GORI è una associazione a delinquere (non a caso la regione ha scelto un delinquente certificato, Nicola Cosentino, come amministratore delegato) voluta dai politici di destra, di centro e di sinistra della nostra regione. Questi continui rinvii, un autentica presa in giro per i cittadini, non sono altro che un regalo ai politici impegnati in campagna elettorale che devono assecondare tutte le richieste dei cittadini, tutti per l’acqua pubblica.
Secondo voi visto che le elezioni si terranno a fine maggio di quanti rinvii beneficeranno ancora i cittadini? La risposta è semplice, all’inizio di maggio la GORI annuncerà un ulteriore rinvio di un mese cosi da arrivare a giugno dopo l’esito delle elezioni regionali per poi decidere come procedere. La GORI ASPETTA E SPERA che a vincere siano ancora gli stessi partiti (PD, PDL, NCD, ecc..) per garantirsi altri 5 anni di lunga vita e poter procedere indisturbata alla riscossione delle PARTITE PREGRESSE.
Ecco perché il destino dell’acqua pubblica in Campania e nelle nostre mani. Ecco perché alle prossime elezioni regionali sarà importante mandare a casa Caldoro e tutti quei partiti di destra e di sinistra che negli ultimi anni hanno fatto solo chiacchiere. Il M5S si presenterà alle elezioni regionali 2015 con #‎ValeriaCiarambinoPresidente per entrare in consiglio e realizzare, finalmente, quello che i cittadini chiedono da anni: VIA LA GORI DAI NOSTRI TERRITORI!!!!

Read More

DISTACCHIAMOCI DALLA GORI!!!

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | 1 Comment »
DISTACCHIAMOCI DALLA GORI!!!

La GORI è una società mista a prevalente capitale pubblico, la cui maggioranza (51%) è detenuta dall’Ente d’Ambito che è il consorzio obbligatorio dei 76 comuni ricadenti nell’ATO 3.  In altre parole la GORI è controllata dai SINDACI che noi votiamo. Sono loro che a maggioranza approvano le richieste dell’azienda.  Gli aumenti previsti anche quest’ anno, la regolarizzazione ante 2012, i distacchi, i milioni di debiti sono stati tutti approvati dai sindaci e benedetti dalla regione. Ecco perché non è più accettabile considerare la GORI responsabile di tutto, ormai è evidente che i veri responsabili sono questi politici che governano da anni le nostre città e la nostra regione che invece di tutelare i cittadini hanno approvato tutte le richieste dell’azienda!

Nel contratto che la GORI fa firmare a noi utenti è prevista (art. 24 e 27) la sospensione della fornitura e la risoluzione del contratto con una semplice comunicazione scritta a mezzo raccomandata nel caso di mancato pagamento delle fatture. Tutto normale per una azienda che vende merci, ma la GORI però distribuisce (non vende) ACQUA ed opera in regime di monopolio.

Come potranno gli utenti soggetti al distacco garantirsi la quantità minima di acqua, che l’O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha indicato in 50 litri pro capite necessari per soddisfare i fabbisogni essenziali giornalieri, visto che non possono chiedere il servizio ad un altro gestore?

Come faranno a procurarsi i 2.5 litri pro capite necessari alla sopravvivenza (fonte OMS)?

E’ da tempo che ci chiediamo: ma il nostro sindaco si è mai posto il problema di come garantire la vita in salute dei propri cittadini in caso di distacco dell’acqua? A noi sembra arrivato il momento di emanare provvedimenti che fermino queste vergognose operazioni di distacco prima che i cittadini avvertano la sete, che come evidenzia OMS è già sintomo di disidratazione.

Sono anni che il M5S definisce la GORI una associazione a delinquere (i distacchi rappresentano vere e proprie minacce di morte), non a caso la regione ha scelto un delinquente certificato, Nicola Cosentino, come amministratore delegato riconoscendogli un compenso triplo rispetto ad altri dirigenti della stessa azienda, ma ci sembra giusto ribadire che senza la volontà politica dei sindaci dell’ATO3 e soprattutto della regione Campania la sua messa in liquidazione e il ritorno all’acqua pubblica resterà un sogno. Ecco perché alle prossime elezioni regionali sarà importante mandare a casa Caldoro e tutti quei partiti di destra e di sinistra che negli ultimi anni hanno fatto solo chiacchiere. Il M5S si presenterà alle elezioni regionali 2015 per entrare in consiglio e realizzare, finalmente, quello che i cittadini chiedono da anni: VIA LA GORI DAI NOSTRI TERRITORI!!!!  Ricordatevi prima di andare a votare che i partiti aspettano il vostro voto per garantire a GORI altri 5 anni di lunga vita!!!!!

Read More