RC AUTO, BASTA ALLA DISPARITA’ TARIFFARIA!

Nel corso di una recente discussione del decreto “Destinazione Italia” il Movimento 5 Stelle tramite il portavoce al Senato Sergio Puglia ha proposto una tariffa premio per gli assicurati che non hanno denunciato sinistri negli ultimi 5 anni. Agli automobilisti virtuosi sarebbe stata riconosciuta l’applicazione del premio più basso previsto sull’intero territorio nazionale. La norma avrebbe eliminato una buona parte delle discriminazioni tariffarie in tema Rc auto messe in atto dalle compagnie assicurative.

L’emendamento è stato respinto anche da senatori campani quali: CAPACCHIONE Rosaria, PD; COMPAGNA Luigi, NCD; COMPAGNONE Giuseppe, GAL; CUOMO Vincenzo, PD; ROMANO Lucio, PI; SOLLO Pasquale, PD; ZAVOLI Sergio, PD

CON LA PETIZIONE, proposta dal Sergio Puglia, che abbiamo presentato anche nel nostro comune

CHIEDIAMO ai parlamentari del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati di assumere i provvedimenti necessari affinché vengano eliminate tutte le discriminazioni tariffarie in tema RC auto messe in atto dalle Compagnie Assicurative ai loro danni. A tal riguardo i residenti della Campania ed ancor più in particolare della provincia di Napoli e Caserta sono obbligati a pagare tariffe da 3 a 5 volte superiori rispetto a quelle applicate dalle stesse compagnie assicurative nel resto d’Italia.

Non esiste alcuna prova della maggiore sinistrosità, anzi, gli istituti preposti al controllo delle attività delle Compagnie, IVASS e AGCM (antitrust), certificano dati che danno indicazioni completamente in contrasto con quanto affermato dalle compagnie a giustificazione dei maggiori costi sopraindicati. Quanto al discorso relativo alle truffe, come espressamente indicato dall’AGCM nella IC42, i costi delle stesse vengono scaricati dalle compagnie sui loro clienti, creando un perverso meccanismo attraverso il quale a pagare tali costi, sono coloro che le truffe non le commettono. 

Il Governo, il Parlamento e gli Organi di Controllo devono legiferare al fine di obbligare le compagnie a rendere una volta per tutte chiari e trasparenti i criteri di determinazione tariffaria in tema di RcAuto di modo che dovranno dare dimostrazione certa dei motivi di tali squilibri tariffari o, in mancanza, azzerare tali differenziazioni. 

Chiedono, inoltre, di prevedere efficaci misure per aumentare la trasparenza sui prezzi praticati dalle imprese di assicurazione, cercando, da un lato, di allineare le rilevazioni in materia dell’ANIA, dell’ISTAT e dell’IVASS (che spesso forniscono ai consumatori dati disomogenei, non permettendo un reale confronto sull’andamento delle tariffe) e, dall’altro, di potenziare gli strumenti di confronto tariffario e gli obblighi di trasparenza da parte delle imprese, il tutto al fine di assicurare l’omogenea e oggettiva definizione dei criteri di trattamento dei dati medesimi.

Infine chiedono di prevedere misure volte a ridurre la tariffa dei premi agli automobilisti più virtuosi tenendo conto che questi risultano essere quelli che utilizzano l’automobile in zone con maggior numero di sinistri.

Alla raccolta firme seguirà un incontro con la cittadinanza che si terrà domenica 13 aprile alle ore 16.30 presso la sala consiliare “Biblioteca Francesco Morlicchio”, via Galileo Galilei 34 – Scafati durante il quale verranno consegnate al Cittadino Portavoce al Senato Sergio Puglia le firme raccolte nel nostro comune e verrà discussa la definizione di un disegno di legge costruito con i cittadini. 

Vi invitiamo a partecipare e a presentare le vostre proposte!!!!

Tags: , , , ,

2 risposte a “RC AUTO, BASTA ALLA DISPARITA’ TARIFFARIA!”

  1. I just like the helpful information you supply to your articles.
    I will bookmark your blog and test once more
    right here regularly. I am quite sure I will learn a lot
    of new stuff right here! Best of luck for the next!

Lascia un Commento