PARCO INCLUSIVO, chiesto l’intervento del Garante dell’Infanzia della Regione Campania.

Un parco giochi inclusivo è un luogo in cui i bambini con abilità e capacità diverse possono giocare, interagire tra loro e utilizzare insieme i giochi installati nel parco diminuendo le distanze che possono venirsi a creare di fronte alle diversità. Rendere accessibile il diritto dei bambini con disabilità a giocare all’aria aperta adeguando le aree pubbliche già destinate ai giochi dovrebbe essere una priorità per l’amministrazione comunale ma i nostri assessori Annalisa Pisacane e Giancarlo Fele e il nostro sindaco Pasquale Aliberti sembrano essere sordi di fronte all’importantissima necessità di avere in città dei parchi fruibili da tutti i bambini in modo da favorirne la socializzazione e aiutarli a recuperare funzioni fisiche e psicologiche. Il nostro percorso per la creazione di un parco giochi inclusivo inizia nel lontano marzo 2014 con la richiesta presentata al comune di Scafati (prot. 7828) di realizzazione o di adeguamento di un parco già esistente ma dopo diversi mesi non riceviamo alcuna risposta in merito. Dopo aver effettuato diversi sopralluoghi, individuiamo nel parco Primato sito in via della Resistenza il luogo adatto alla realizzazione del nostro progetto e sviluppiamo, in collaborazione con un’azienda esperta nel settore, un progetto che prevede l’installazione di alcuni giochi e nel mese di ottobre 2014 presentiamo nuova richiesta all’amministrazione comunale (prot. 23645) corredata di progetto e preventivo di spesa. Trascorrono diversi mesi ma da parte dell’amministrazione comunale non riceviamo alcuna risposta ufficiale ma solo dei colloqui informali con gli assessori competenti i quali sostengono la solita tesi della “mancanza di fondi, il bilancio 2014 è chiuso e vedremo per il 2015″, pertanto decidiamo di presentare nuova richiesta nel mese di marzo 2015 (prot. 5896 del 17/03/2015) con allegato nuovo preventivo con un notevole abbattimento dei costi. E’ trascorso più di un mese dall’ultimo protocollo e anche questa volta non abbiamo ricevuto nessuna risposta, così ci siamo rivolti al Garante dell’Infanzia della Regione Campania, il quale si è reso disponibile nel supportare il nostro progetto ma si è detto anche amareggiato e stupito dal comportamento dell’amministrazione. Evidentemente il Garante non vivendo da vicino la realtà scafatese non sa che purtroppo nella nostra città non si valutano le proposte in base al reale impatto socio economico sulla popolazione ma in base alle amicizie politiche e agli eventuali risvolti elettorali legati all’iniziativa. Noi riteniamo invece che progetti di questa natura debbano essere realizzati con la massima celerità in quanto non gravano pesantemente sulle casse comunali e apportano un innalzamento della qualità della vita di tutti i cittadini. A questo punto vedremo se il Sindaco e gli assessori continueranno imperterriti nel loro silenzio oppure apriranno finalmente una discussione dell’argomento. Siamo disponibili ad organizzare un’incontro tra noi, il garante per l’infanzia, il sindaco e gli assessori per capire realmente le loro intenzioni e per chiedere spiegazioni delle risposte che non abbiamo mai ricevuto nel corso di tutti questi mesi.

ECCO IL NOSTRO PREVENTIVO AGGIORNATO: PREVENTIVO PARCO INCLUSIVO

http://movimento5stellescafati.it/parco-inclusivo-trovare-i-soldi-e-possibile/

Tags: , , ,

Lascia un Commento