Latest Articles from Ultime News Scafati

PARCO INCLUSIVO UNA NOSTRA VITTORIA

PARCO INCLUSIVO UNA NOSTRA VITTORIA maggio 03, 2017 | No Comments »

Con grande soddisfazione prendiamo atto che con la determina numero 24 del 19/04/2017 si dà il via al bando per l’acquisto di giostrine per disabili. Una battaglia che gli attivisti del Movimento 5 Stelle portano avanti da 3 anni (leggi...

Read More

REAL POLVERIFICIO DI SCAFATI. QUANDO IL SUO RECUPERO?

REAL POLVERIFICIO DI SCAFATI. QUANDO IL SUO RECUPERO? aprile 04, 2017 | No Comments »

Nei giorni scorsi i portavoce del M5S Cammarano e Cirillo hanno effettuato un sopralluogo presso l’ex polverificio borbonico di Scafati insieme agli attivisti del meetup locale Scafati in Movimento amici di Grillo. Depositata...

Read More

COMMISSARIATE SCAFATI!!!!

COMMISSARIATE SCAFATI!!!! novembre 26, 2016 | No Comments »

Ad un anno dal balletto politico “decadenza si – decadenza no”, Aliberti è ancora lì al suo posto a decidere le sorti del paese. In questo anno si è passati dalle finte dimissioni alle accozzaglie politiche per la revisione del...

Read More

Latest Articles from Ultime News dal Movimento

Napolitano, banche e giornali: il Presidente Emerito regna ancora

Napolitano, banche e giornali: il Presidente Emerito regna ancora febbraio 04, 2017 | No Comments »

Re Giorgio non schioda. Non si rassegna a fare il nonno. Anzi, non toglie le mani dal Quirinale. Di più: è come una piovra che infila i tentacoli ovunque. Politica, banche, giornali. Gli ex salotti buoni che ormai sono tarlati, marci e pieni di...

Read More

Ecco i grandi debitori insolventi di MPS. #PignoriamoliTutti

Ecco i grandi debitori insolventi di MPS. #PignoriamoliTutti gennaio 12, 2017 | No Comments »

Il Governo stanzia altri 20 miliardi di euro presi dalle tasse, dal sangue e dal sudore dei cittadini per salvare la Banca MPS del PD. Adesso basta. Andiamo a pignorare allora direttamente tutti i beni (immobili, mobili, azioni, partecipazioni,...

Read More

#IoDicoNo ai serial killer del futuro dei nostri figli

#IoDicoNo ai serial killer del futuro dei nostri figli novembre 21, 2016 | No Comments »

di Beppe Grillo Stavo facendo un po’ di riflessioni, io ho questi frammenti di pensieri però poi non ho le parole per esprimerli, e meno male che non li esprimo tutti, se no farei dei danni pazzeschi. Però guardavo un po’ in giro,...

Read More

OPERAI DEPURATURE DICONO NO AL JOBS ACT

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
OPERAI DEPURATURE DICONO NO AL JOBS ACT

Nuova protesta agli impianti del depuratore in gestione Gori al confine tra Scafati, Angri e Pompei: lavoratori sul piede di guerra in via Ferraris. La polemica nasce perché la gori li vuole assumere con il nuovo contratto a tutela crescente(JOBS ACT), invece i sindacalisti Gargiulo, Roccolano e Ferraioli di Cgil, Fiadel e Cisl non sono d’accordo. Il problema è che la scadenza contrattuale tra Gori e Termomeccanica srl  è al 31 maggio e da quella data in poi non ci saranno nuove tutele. Nelle more della legge regionale che trasferisce gli impianti a Gori, resta dubbia la scelta della società che gestisce il sistema idrico che non vuole rinnovare più a Termomeccanica i contratti ai 19 lavoratori. Il trasferimento sarebbe stato già effettuato ma manca lo stato di consistenza: i lavoratori chiedono come prevede la legge il trasferimento verso la nuova società con contratto a tempo indeterminato. Eppure il loro lavoro è importantissimo ma pare che nessuno vuole ascoltarli sebbene gestiscano un impianto, in esercizio dal gennaio 2010, che serve 400mila abitanti. L’investimento sul lavoro e sull’intervento è anche fondamentale per la problematica socio economico ambientale del  bacino del Sarno. Questi lavoratori, infatti, erano stati formati  per  condurre la struttura una volta finita. Per ora sono entrati a lavoro solo i dipendenti della centrale operativa H24 della Gori, restano invece fuori gli altri. Sul caso è stato sollecitato anche il Prefetto e sono intervenute le forze dell’ordine sul cantiere quando un operaio si è sentito male a seguito della protesta.

“Noi del MOVIMENTO 5 STELLE  siamo accanto ai  lavoratori degli impianti del depuratore in gestione Gori  al confine tra Scafati, Angri e Pompei che rischiano di ritrovarsi con contratti da precari”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, in merito alla protesta dei 19 dipendenti della ditta Termomeccanica. “La scadenza contrattuale tra Gori e Termomeccanica srl, è al 31 maggio – spiega - e da quella data in poi, pare non ci saranno nuove tutele per i dipendenti con la conseguenza che i contratti da tempo indeterminato diventeranno a tutela crescente”. “Il lavoro di questi dipendenti è essenziale – aggiunge – si trovano a gestire un impianto, in esercizio dal gennaio 2010, che serve 400mila abitanti”. “La legge regionale interviene e trasferisce gli impianti alla Gori – sottolinea Cammarano –  e i lavoratori chiedono, come prevede la normativa, il trasferimento verso la nuova società, con lo stesso contratto a tempo indeterminato e non un contratto che di fatto li rende precari”. “Il Movimento 5 Stelle - conclude - vigilerà sulla vicenda a tutela della salvaguardia dei lavoratori”.

Read More

AMMINISTRAZIONE ALIBERTI: LA RESA DEI CONTI

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
AMMINISTRAZIONE ALIBERTI: LA RESA DEI CONTI

Ormai sono quasi 8 anni che Aliberti amministra questa città e dopo varie inchieste e numerosi fallimenti (polo scolastico, ex copmes, PUC, PIP, rete fognaria, ecc..) si è giunti alla resa dei conti. Dopo le ulteriori indagini portate avanti dalla DIA, iniziate nel settembre 2015 con le perquisizioni nel palazzo comunale e nell’abitazione del Sindaco(leggi qui l’articolo), il Prefetto di Salerno invia nel nostro comune la COMMISSIONE DI ACCESSO AGLI ATTI per accertare eventuali infiltrazioni camorristiche nelle attività dell’ente. La commissione composta dal viceprefetto Vincenzo Amendola, l’ufficiale dei carabinieri Apicella, comandante del nucleo informativo del comando provinciale di Salerno, e l’ingegnere Ruocco del provveditorato interregionale delle opere pubbliche, e affiancata da un pool composto dal capitano Iannaccone della Dia, D’Ovidio della prefettura, Avagnale dei carabinieri e Fusco del gruppo investigativo per la criminalità organizzata della guardia di finanza; ha poteri investigativi e nel tempo di 3 mesi dovrà esaminare tutte le attività amministrative comunali. Nel caso in cui emergessero collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata il consiglio comunale verrà sciolto. Il sindaco come al solito si dice tranquillo e fiducioso nella giustizia, sicuro di aver operato nell’interesse dei cittadini senza condizionamenti e nel rispetto della legge. Noi denunciamo da tempo lo scarso impegno del sindaco verso i veri problemi della sua città; ora attendiamo con interesse l’esito delle indagini che in ogni caso non cambieranno il nostro giudizio sull’operato del sindaco in questi anni, che definiamo comunque fallimentare, ma almeno possono evitare la vergognosa beffa dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni camorristiche. Auspichiamo comunque che prima di arrivare a sentenza il sindaco faccia un gesto responsabile e si dimetta, Scafati non merita altre umiliazioni.

Read More