Latest Articles from Ultime News Scafati

PARCO INCLUSIVO UNA NOSTRA VITTORIA

PARCO INCLUSIVO UNA NOSTRA VITTORIA maggio 03, 2017 | No Comments »

Con grande soddisfazione prendiamo atto che con la determina numero 24 del 19/04/2017 si dà il via al bando per l’acquisto di giostrine per disabili. Una battaglia che gli attivisti del Movimento 5 Stelle portano avanti da 3 anni (leggi...

Read More

REAL POLVERIFICIO DI SCAFATI. QUANDO IL SUO RECUPERO?

REAL POLVERIFICIO DI SCAFATI. QUANDO IL SUO RECUPERO? aprile 04, 2017 | No Comments »

Nei giorni scorsi i portavoce del M5S Cammarano e Cirillo hanno effettuato un sopralluogo presso l’ex polverificio borbonico di Scafati insieme agli attivisti del meetup locale Scafati in Movimento amici di Grillo. Depositata...

Read More

COMMISSARIATE SCAFATI!!!!

COMMISSARIATE SCAFATI!!!! novembre 26, 2016 | No Comments »

Ad un anno dal balletto politico “decadenza si – decadenza no”, Aliberti è ancora lì al suo posto a decidere le sorti del paese. In questo anno si è passati dalle finte dimissioni alle accozzaglie politiche per la revisione del...

Read More

Latest Articles from Ultime News dal Movimento

Napolitano, banche e giornali: il Presidente Emerito regna ancora

Napolitano, banche e giornali: il Presidente Emerito regna ancora febbraio 04, 2017 | No Comments »

Re Giorgio non schioda. Non si rassegna a fare il nonno. Anzi, non toglie le mani dal Quirinale. Di più: è come una piovra che infila i tentacoli ovunque. Politica, banche, giornali. Gli ex salotti buoni che ormai sono tarlati, marci e pieni di...

Read More

Ecco i grandi debitori insolventi di MPS. #PignoriamoliTutti

Ecco i grandi debitori insolventi di MPS. #PignoriamoliTutti gennaio 12, 2017 | No Comments »

Il Governo stanzia altri 20 miliardi di euro presi dalle tasse, dal sangue e dal sudore dei cittadini per salvare la Banca MPS del PD. Adesso basta. Andiamo a pignorare allora direttamente tutti i beni (immobili, mobili, azioni, partecipazioni,...

Read More

#IoDicoNo ai serial killer del futuro dei nostri figli

#IoDicoNo ai serial killer del futuro dei nostri figli novembre 21, 2016 | No Comments »

di Beppe Grillo Stavo facendo un po’ di riflessioni, io ho questi frammenti di pensieri però poi non ho le parole per esprimerli, e meno male che non li esprimo tutti, se no farei dei danni pazzeschi. Però guardavo un po’ in giro,...

Read More

REALIZZAZIONE PARCO INCLUSIVO, presentato il nostro progetto al comune.

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
REALIZZAZIONE PARCO INCLUSIVO, presentato il nostro progetto al comune.

Nell’ambito delle nostre iniziative per il sociale abbiamo presentato al Comune di Scafati il nostro progetto per la realizzazione di un parco giochi inclusivo. Un parco giochi inclusivo è un luogo in cui i bambini con abilità e capacità diverse possono giocare insieme, interagire tra loro e utilizzare insieme i giochi installati nel parco eliminando ogni forma di esclusione e creando inclusione tra i bimbi.
Dopo diversi sopralluoghi abbiamo individuato l’area da utilizzare nel Parco Primato sito in Via della resistenza Scafati e con l’aiuto di un’azienda esperta nel settore dei giochi inclusivi abbiamo sviluppato un progetto dettagliato:

con relativo preventivo per l’installazione dei seguenti giochi:

• Gioco inclusivo di movimento “AERO GLIDER” con rampa di accesso per carrozzine ed ampia area di gioco all’interno.
• Altalena accessibile D-SWING appositamente disegnata per bambini con ridottissima o nulla capacità motoria che non riescono ad alzarsi dalla sedia a rotelle.

Il tutto è stato presentato con  protocollo N°23645 indirizzato al Sindaco Aliberti, all’assessore per le politiche sociali Pisacane e all’assessore per l’urbanistica Fele per chiedere l’adeguamento del parco. Siamo consapevoli che reperire oltre 30.000 Euro in questo periodo di tagli agli  enti locali da parte del governo non sarà facile ma siamo convinti dell’importante finalità sociale della nostra proposta e siamo sicuri che questo progetto riqualificherà il parco in oggetto e valorizzerà non solo il territorio dove esso è ubicato ma tutta la nostra città. Pertanto siamo convinti che i nostri amministratori faranno tuto il possibile per reperire fondi atti alla realizzazione del progetto. Restiamo in attesa di una risposta in tempi brevi sperando che sia positiva. Vi terremo aggiornati!!!!

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/campania/2014/11/scafati-sa-realizzazione-parco-inclusivo-presentato-il-nostro-progetto-al-comune.html

http://movimento5stellescafati.it/diritto-al-divertimento-per-tutti/

Read More

DOVE FINISCONO I SOLDI DELLE NOSTRE MULTE????

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
DOVE FINISCONO I SOLDI DELLE NOSTRE MULTE????

In base all’articolo 208 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, le entrate derivanti da sanzioni amminist…rative pecuniarie per violazione del codice stradale hanno una destinazione parzialmente vincolata.
La ratio di tale norma è quella non solo di destinare dei fondi a specifiche finalità inerenti soprattutto alla sicurezza stradale ma anche quella di limitare il ricorso a questo tipo di fondi, per loro natura aleatori, per coprire spese correnti. La destinazione di questi fondi (comma 12-ter), nonché le disposizioni in merito alla relazione (comma 12-quater) che gli enti locali dovrebbero inviare annualmente ai Ministeri sui proventi di tutte le sanzioni e sull’impiego dei fondi sono rimaste a lungo congelate a causa della legge 29 luglio 2010, n. 120, che prevede (con l’articolo 25, comma 3) che tali disposizioni si applichino a decorrere dal primo esercizio finanziario successivo a quello in corso alla data dell’emanazione di un decreto attuativo del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’interno, sentita la Conferenza Stato città ed autonomie locali. Sui contenuti del decreto è intervenuta la circolare del Ministero dell’interno del 24 dicembre 2012 prot. 17909 che ha specificato che dovrà contenere:
a) modello di relazione;
b) modalità di trasmissione in via informatica di tale modello, nonché alle modalità di versamento dei proventi di cui al comma 12-bis dello stesso articolo 142;
c) modalità di collocazione ed uso dei dispositivi o mezzi tecnici di controllo finalizzati al rilevamento a distanza della violazione del ripetuto articolo 142.
Il suddetto decreto non risulta ancora essere stato emanato sebbene il Governo sia già intervenuto in Commissione trasporti alla Camera il 15 ottobre 2013 in sede di risposta ad interrogazione sostenendo che lo schema di decreto fosse già stato approntato.
Il legislatore è intervenuto nuovamente sulla questione con l’articolo 4-ter del decreto legislativo n. 16 del 2012, convertito dalla legge n. 44 del 2012 che dispone che l’eventuale mancata emanazione del decreto interministeriale non preclude l’applicazione delle disposizioni. Al 31 maggio 2014 quindi tutti gli enti locali avrebbero dovuto inviare al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e al Ministero dell’interno la prevista relazione per l’anno 2013.

Pertanto il MOVIMENTO 5 STELLE SCAFATI ha presentato un protocollo indirizzato al Sindaco, vice Sindaco e agli Assessori competenti per sapere:

1) se il comune di Scafati abbia ottemperato alla data odierna a trasmettere la prescritta relazione sui proventi delle sanzioni ai Ministeri delle infrastrutture e dei trasporti e dell’Interno considerato che l’inadempienza si rileva anche ai fini del danno erariale da parte della Corte dei Conti;
2) di rendere noti, dunque i suddetti dati sulle relazioni inviate dal Comune di Scafati ed in particolare sui fondi vincolati ex legge, e quale sia la percentuale di tali fondi effettivamente investiti nelle singole finalità previste dall’articolo 208 del Codice della strada ossia nell’adeguamento, ammodernamento o manutenzione delle infrastrutture e dell’arredo stradale, nel potenziamento delle attività di controllo, nei corsi di educazione stradale, nella mobilità ciclistica, nella redazione dei piani urbani del traffico;
3) di sapere se il comune di Scafati, in sede di consuntivo, abbia destinato alle finalità previste dall’articolo 208 del Codice della strada una quota almeno pari al 50 per cento dei proventi spettanti considerata l’influenza, seppur indiretta, che gli investimenti in manutenzione e miglioramento dell’infrastruttura stradale possono avere sulla sinistrosità stradale e di conseguenza sul risparmio di costi sociali.

ECCO IL NOSTRO PROTOCOLLO N° 23109:

Read More