Archive for novembre, 2015

DE LUCA PRIVATIZZA L’ACQUA!

Posted in Ultime News dal Movimento by Gennaro | No Comments »
DE LUCA PRIVATIZZA L'ACQUA!

CAMPANIA, IL PD REGALA L’ACQUA AI PRIVATI. INSORGONO M5S E PADRE ZANOTELLI.
Vergogna! Ci avevano provato anche nelle precedenti legislature, ci sono riusciti in questa targata Vincenzo De Luca e guidata in Consiglio regionale dal pd renziano. Tra giochini e ammicamenti tra maggioranza e false opposizioni, l’acqua della Campania da oggi passa ai privati. Un altro scandalo di cui Pd, alleati e falsi avversari dovranno dare conto ai cittadini della Campania. A cominciare dalle prossime elezioni amministrative. Dalla vergognosa vicenda ancora una volta esce al testa alta il gruppo regionale del M5s. Soli contro tutti a difendere l’acqua come bene pubblico, soli contro tutti nel chiedere la sfiducia a De Luca, soli contro tutti nel reclamare la presenza in Aula del chiacchierato governatore. Al fianco dei pentastellati Alex Zanotelli, anch’egli presente in Consiglio regionale. ”E’ una vergogna che il Pd abbia venduto l’acqua e votato la legge”, commenta il padre comboniano, anima dei comitati in difesa dell’acqua pubblica e dell’esito del referendum. In Aula tra i banchi del pubblico Zanotelli spiega che la legge approvata ”creerà un’agenzia unica che gestirà la governance e le fonti stesse dell’acqua. E’ una vergogna che il Pd abbia approvato questa legge – insiste – I loro figli, nipoti, li malediranno perché hanno venduto l’acqua. Questo è un tradimento radicale del referendum – sottolinea – e dell’enciclica di Papa Francesco ‘Laudato sii’. Ci siamo opposti a questa legge – aggiunge – che è la stessa di Caldoro, quella che eravamo riusciti a bloccare. C’era una promessa di De Luca sulla ripubblicizzazione dell’acqua. l Governo Renzi vuole dare la gestione dell’acqua in mano a quattro multiutility – conclude – Noi questo piano non lo accettiamo”.

Read More

VIA DELLA VERGOGNA

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
VIA DELLA VERGOGNA

Mentre il sindaco e la sua maggioranza si occupano della “ decadenza” ( http://movimento5stellescafati.it/decadenza-oltre-al-danno-la-beffa/   ), nella variante di via oberdan sprofonda un tratto del manto stradale. A pochi giorni dall’apertura al pubblico ci chiediamo come sia possibile che una strada costata ai cittadini 400.000 euro più i soldi degli espropri sia già pericolosa per la circolazione e bisogna già procedere al ripristino. Ripristino che è avvenuto poche ore dopo (tempi record per questa amministrazione) ma come sempre procedendo a stendere un altro strato di asfalto sopra la buca senza preoccuparsi minimamente di quali motivi abbiano causato il danno. I consiglieri regionali in Sicilia hanno realizzato una strada di importante collegamento (attraversata da migliaia di auto al giorno) con i soldi restituiti dal loro stipendio e nonostante le numerose critiche ricevute dai soliti politici (la strada non sarebbe stata sicura al transito dei veicoli, non sarebbe durata perché realizzata male, ecc…) la strada è ancora lì ed è molto utile ai cittadini. Ecco cosa significa per noi fare politica, mettersi a disposizione dei cittadini realizzando opere utili alla collettività, e non ingannarli e derubarli per i propri interessi. Qui a Scafati invece si realizzano opere inutili per i cittadini, infatti sono solo poche decine le auto che al giorno percorrono la variante, con il solo scopo di creare appalti milionari e vantarsi in campagna elettorale che SCAFATI CAMBIA. Nel frattempo il presidente della commissione toponomastica, il consigliere Casciello, come se non bastasse la presa in giro dei cittadini, apre un dibattito pubblico su come chiamare questa nuova strada. Noi avremmo preferito che il dibattito pubblico fosse stato aperto per capire se farla o meno la strada, per capire se l’opera risultasse utile alla collettività, ma questo è chiedere troppo ad una amministrazione che non ha nessun interesse verso i reali problemi della città. A questo punto la strada è lì e un nome deve pure averlo; allora con la speranza che non sprofondi prima che si decide come chiamarla, vorremmo consigliare un nome al consigliere Casciello, noi la chiameremmo VIA DELLA VERGOGNA.

 

Read More