Archive for ottobre, 2013

EVENTO LIBRO SOLIDALE!!!!

Posted in Ultime News Scafati by Gennaro | No Comments »
EVENTO LIBRO SOLIDALE!!!!

TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI ALL’EVENTO LIBRO SOLIDALE CHE SI TERRA SABATO 26 OTTOBRE ORE 19:30 PRESSO L’AUDITORIUM SCAFATI SOLIDALE.

L’iniziativa “Libro solidale” ci ha dato l’opportunità di avvicinarci maggiormente alle persone ed ai loro problemi, ma anche di comprendere quanto sia importante sensibilizzare le istituzioni ad una maggiore capacità di ascolto ed elaborazione. Riteniamo utile e necessario l’apertura di un dibattito tra cittadini ed istituzioni volto ad una migliore intelligibilità delle relazioni e delle problematiche, nonché ad una più concreta azione della politica.

Vogliamo che la politica torni di nuovo a confrontarsi con i cittadini e che i cittadini tornino a fare politica.

Il tema centrale dell’iniziativa sarà sintetizzato dall’espressione “l’obbligo all’istruzione è diritto alla partecipazione”.

È sulla partecipazione che intendiamo porre l’accento, in quanto non sempre il diritto all’istruzione coincide con il diritto alla partecipazione. La mancanza di mezzi rappresenta uno degli aspetti più critici da superare, in quanto condizione che stabilisce la speranza di crescita di una persona oppure la condanna ad uno status sociale di emarginazione invalicabile.

Alla manifestazione sono invitati i dirigenti delle scuole scafatesi, i giovani allievi con le loro famiglie e l’amministrazione comunale. Interverranno inoltre il nostro portavoce alla camera LUIGI GALLO promotore del decreto legge LIBRI DI TESTO DIGITALI,  il sindaco di boscoreale Dr. Giuseppe Balzano e lo scrittore Dr. Salvatore Piedepalumbo.

Toccheremo le iniziative da mettere in campo perché si possa tendere ad una condizione di uguaglianza tra gli allievi, nonché alle modalità di approccio per l’individuazione delle reali situazioni di disagio, prescindendo in tal senso, dai sistemi classici di classificazione sulla base degli indicatori ISEE. Inoltre, al fine di contrastare la dispersione scolastica, accentuata dal particolare momento di congiuntura economica, sarà posta l’attenzione sulla scelta e adozione dei testi scolastici e sull’opportunità di privilegiare soluzioni economicamente sostenibili, come l’adozione di libri digitali e la costituzione di una biblioteca solidale alla quale possano accedere le famiglie in difficoltà.

Durante la raccolta dei libri abbiamo avuto modo di comprendere che è possibile alimentare la conoscenza liberando la stessa dai vincoli di carattere economico. È necessario prendere atto che la conoscenza sia libera ed esente da vincoli di carattere economico, in quanto questi operano indiscriminatamente come un setaccio, privando di fatto i ceti meno abbienti del diritto costituzionale alla conoscenza. La nostra iniziativa non vuole essere un evento fine a se stesso, ma la prima pietra per la costruzione del dibattito e del confronto perpetuo per la tutela dell’istruzione e della partecipazione. 

Durante l’evento sarà possibile ritirare tutti i libri presenti nell’elenco di seguito riportato presso il nostro banchetto attrezzato nella sala. 

ELENCO LIBRI- v0

Read More

Finanziamento pubblico ai partiti: leggetruffa

Posted in Ultime News dal Movimento by Gennaro | No Comments »
Finanziamento pubblico ai partiti: leggetruffa

“Questa legge è una presa in giro sfacciata e colossale. Passata sulla stampa di propaganda del governo come “Abolizione del finanziamento pubblico“, significa invece: “Continuerete a pagare, come prima e persino più di prima“.
Cosa ancora più grave, questa legge consegna ufficialmente la politica nelle mani dei grandi potentati economici, delle lobby e persino delle associazioni criminali che sono sempre alla ricerca di nuovi e più redditizi canali di riciclaggio del denaro sporco. Ecco come funziona:
1 – Non sono tutti uguali. Ci sono partiti che possono iscriversi nell’apposito registro e accedere al finanziamento e partiti o “movimenti politici” che non possono (indovinate chi? Per fortuna, dei soldi ce ne infischiamo).
2 – A pagare continua a essere lo Stato. Entrando in vigore nel 2014, i partiti continuano a ricevere dallo Stato 91 milioni di euro il prossimo anno; 54milioni 600mila nel 2015; 45milioni e mezzo nel 2016 e circa 36milioni 400mila nel 2017. A queste somme si aggiungono le donazioni dei cittadini così si fa “stecca para pé tutti“.
3 – I cittadini possono devolvere il 2 per mille dell’Irpef ai partiti. Anche in questo caso pagano tutti, perché le minori entrate nelle casse dello Stato devono essere coperte da quelli che non “donano” con le solite tasse. Non solo: lo Stato istituirà un “fondo apposito” che coprirà tutte le “donazioni” che i cittadini si guarderanno bene dal fare. Sia mai che i partiti ci rimettano!
4 – Il Paese in mano alle lobby: 300mila euro all’anno per le persone fisiche e 200mila euro annui per le persone giuridiche sono i tetti per le donazioni liberali. Sanzioni se si supera tale limite? Una multa. Se non la si paga, il partito perde il gettito del 2 per mille per i tre anni a seguire (sai che danno…). I partiti possono donare quanto vogliono ad altri partiti, così le “coalizioni” diventano patti d’acciaio firmati sugli assegni.
5 – I benefici si allargano alla platea di partiti che si riferiscono a un gruppo parlamentare già costituito: così, chi fonda un partito oggi a elezioni avvenute (avete qualche idea? noi sì) o partitucoli di voltagabbana avranno comunque garantiti i vostri quattrini.
6 – Trasparenza e sanzioni per irregolarità? Dimenticate. Non presentano il bilancio? Succede nulla. Niente verbali e relazioni? Nulla. Dove vanno a finire i nostri soldi ai partiti? Ancora e sempre nel misterioso buco nero.
7 – Chi effettua donazioni ai partiti può beneficiare di sgravi fino al 52%. E chi copre queste minori entrate per le casse dello Stato? Cominciate a tirar fuori i portafogli. M5S Camera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read More